15 Aprile 2024
visibility
News
percorso: Home > News > News

Una giornata al mare con la UILDM di Pisa e Happy Wheels

29-07-2023 15:19 - News
Alcuni/e giovani con disabilità e senza, in mezzo al mare di Calambrone (Pisa), che ridono come matti su una tavola da SUP, il 18 luglio 2023 (foto di Alessandro Pecori).
«Bimbi, ma se si andasse al mare e si provasse a fa’ SUP?» L’idea che, in questo luglio bollente, invece di stare rinchiusi in un ufficio si potesse fare qualcos’altro è sorta spontanea, ed altrettanto spontaneamente si è concretizzata. Ad assecondare il desiderio del motivato gruppo di giovani disabili e non ci hanno pensato due Associazioni locali: la UILDM Sezione di Pisa (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) e la Happy Wheels di Livorno. Così lo scorso martedì 18 luglio l’allegra brigata si è ritrovata a Calambrone (Pisa), ospite della Questura di Pisa, nel lido della Polizia di Stato locale. Una giornata vissuta in libertà e sicurezza anche grazie al lavoro di squadra di operatori e operatrici umani e animali.

«Bimbi, ma se si andasse al mare e si provasse a fa’ SUP?» Il SUP, per chi non lo sapesse, è l’acronimo di Stand Up Paddle (ovvero: stare in piedi con la pagaia), ed indica una disciplina a metà strada tra il surf e la canoa. Nella versione accessibile alle persone con disabilità le tavole sono molto più grandi e possono essere condotte anche da seduti. L’idea che, in questo luglio bollente, invece di stare rinchiusi in un ufficio si potesse fare qualcos’altro è sorta spontanea, ed altrettanto spontaneamente si è concretizzata. Ad assecondare il desiderio del motivato gruppo di giovani disabili e non ci hanno pensato due Associazioni locali: la UILDM Sezione di Pisa (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) e la Happy Wheels di Livorno. Così lo scorso martedì 18 luglio l’allegra brigata si è ritrovata a Calambrone (Pisa), sulla spiaggia di Viale del Tirreno, ospite della Questura di Pisa e dell’amministratore delegato di Pages, Marco Lo Cicero, gestore del lido della Polizia di Stato locale. La spedizione è stata l’occasione per testare personalmente le sedie JOB (acronimo del napoletano “Jamm’O Bagno”, in italiano “andiamo a farci un bagno”), i SUP accessibili, i canotti e le tavole da surf. Commento professionale di un operatore: «una figata pazzesca!»
Foto di gruppo di diversi/e giovani con disabilità e senza, in mezzo al mare di Calambrone (Pisa), su una tavola da SUP, mentre solevano una pagaia in modo trionfale, il 18 luglio 2023 (foto di Alessandro Pecori).

Si è trattato di una giornata vissuta in libertà e sicurezza anche grazie al lavoro di squadra di operatori e operatrici umani e animali. Le tavole da SUP sono state provate con il supporto dei cani da salvataggio Zizou, Floh ed Eva. Erano inoltre presenti Gianluca Citi, presidente di Happy Wheels e assistente bagnanti, Chiara Marchi e Silvia Cecchi, tecniche educatrici di nuoto, Mario Borsellini e Gianluca Fallani, maestri di salvamento, Romolo Tinozzi, bagnino e responsabile del bagno, Giuseppe Rizza, ispettore superiore in pensione della Squadra Mobile della Questura Labronica, Marco Zaccagni, presidente della Scuola Italiana Terranova, e Virginia Cardelli, referente nazionale per il salvamento di Opes Cinofilia. Oltre all’attività più propriamente fisica ci sono stati anche momenti di riflessione e di ristoro: un incontro con Edoardo Ghezzani, professore di Storia e Filosofia nonché ricercatore sulla Disabilità presso l’Università di Pisa, mentre il bar dello stabilimento balneare ha messo a disposizione la merenda.

Come sia stata vissuta questa esperienza lo racconta il giorno dopo Alessandro Pecori, un operatore della UILDM di Pisa: «La bellezza è stata nel come è stata vissuta questa giornata, non c’erano differenze ma diversità. Unire diversità in un unico sport e vivere le stesse emozioni allo stesso modo è impagabile e fa capire quanto sia importante il concetto vero e proprio di inclusione, ossia quel senso di appartenere a qualcosa – a un gruppo –, di essere liberi, di essere sé stessi senza paure e pregiudizi. Ieri ci siamo sentiti così, liberi di ridere e sorridere e superare i nostri limiti, perché a volte quello che ci sembra impossibile in realtà non lo è, e quello che conta è provarci e dire che ne è valsa la pena». E poi, ecco, per farsi un’idea basta guardare le foto. (Simona Lancioni)



Vedi anche:

UILDM Sezione di Pisa – Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare.

Happy Wheels di Livorno.
News
A Peccioli un convegno sui PDTA nelle malattie neuromuscolari in Toscana
14-04-2024 14:57 - News
Giornata per le Malattie Neuromuscolari: verrà celebrata il 13 aprile con eventi in 19 città italiane
14-04-2024 14:49 - News
Vita Indipendente: incontro tra la Regione Toscana e le persone con disabilità
14-04-2024 14:45 - News
InformAbility per le mamme con disabilità
14-04-2024 14:44 - News
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
generic image refresh

cookie