19 Luglio 2024
visibility
News
percorso: Home > News > News

Pistoia, attivato un percorso di assistenza sanitaria per le persone con disabilità

29-07-2023 15:21 - News
L’Ospedale San Jacopo di Pistoia.
Con un team multidisciplinare e multi professionale dedicato e ad un Ambulatorio, pensato e realizzato con caratteristiche di massimo comfort ambientale, è stato attivato anche presso l’Ospedale Jacopo di Pistoia il Programma PASS (Percorsi Assistenziali per i Soggetti con bisogni Speciali), il progetto della Regione Toscana finalizzato a garantire alle persone con disabilità equità d’accesso ai servizi sanitari. Gli interventi sono erogati sia nelle strutture sanitarie che a domicilio.


Il Programma PASS (Percorsi Assistenziali per i Soggetti con bisogni Speciali) è un progetto della Regione Toscana finalizzato a garantire alle persone con disabilità equità d’accesso ai servizi sanitari. Presentato ufficialmente nel novembre 2018 con l’attivazione del portale web PASS e la relativa Piattaforma, in questi giorni è divenuto attivo anche all’Ospedale San Jacopo di Pistoia. Ne dà notizia l’Azienda USL Toscana Centro, evidenziando una modalità organizzativa che tende a concentrare in un unico accesso, e nello stesso luogo, di più prestazioni (da un prelievo di sangue, a una visita specialistica a una indagine diagnostica), in modo da evitatore che le persone con disabilità siano costrette a spostarsi più volte. In particolare, presso l’Ospedale di Pistoia è stato costituito un team multidisciplinare e multi professionale dedicato e ad un Ambulatorio, pensato e realizzato con caratteristiche di massimo comfort ambientale, per minori e adulti con differenti disabilità (intellettive, fisico-motorie o sensoriali). La qual cosa ha reso l’Ospedale un punto di riferimento per i/le pazienti con disabilità di tutta la provincia.

L’Ambulatorio dedicato è posto a piano terra, vicino all’ingresso dell’Ospedale. Una significativa donazione dei Lions ha permesso che esso fosse allestito con accorgimenti finalizzati a ridurre l’impatto medicalizzante (con pareti e luci colorate e arredi particolari). È inoltre previsto che i/le pazienti con disabilità possano essere accompagnati da un/a familiare o un/a caregiver.

Lucilla Di Renzo, direttrice sanitaria del presidio e della rete ospedaliera aziendale, ha dichiarato che «Fin dalla sua attivazione il progetto PASS ha dimostrato in maniera tangibile la sua importanza; la maggior parte dei pazienti arriva su indicazione della nostra Neuropscichiatria infantile, dei Medici e dei Pediatri di Famiglia, dei professionisti che operano nei presidi territoriali ma anche da parte delle Associazioni con le quali dovrà consolidarsi ulteriormente la collaborazione. La novità è che ora la nostra équipe si sposta anche all’esterno del presidio ospedaliero».

Tutto il personale dell’équipe intraospedaliera del PASS ha seguito uno specifico percorso formativo promosso dalla Regione. L’equipe è coordinata da Miria Lucchesi, infermiera coordinatrice, e da Giuditta Niccolai, dottoressa della direzione sanitaria. Oltre alle figure sanitarie propriamente dette – medici, chirurghi, anestesisti e rianimatori –, è prevista la figura del facilitatore che cura il contatto con i/le pazienti e fa da raccordo con i/le differenti professionisti/e di volta in volta coinvolti nel percorso clinico-assistenziale. In particolare fanno parte dell’équipe due anestesisti, un medico internista e un medico chirurgo, gli/le specialisti/e in ginecologia, in gastroenterologia/endoscopia digestiva, in odontoiatria, in pediatria, e in tecnica di radiologia.

«I professionisti del San Jacopo – spiega Giuditta Niccolai – non solo operano all’interno degli spazi sanitari del Presidio, ma al bisogno, modellano lo svolgimento dell’attività a garanzia della necessità dovuta alla disabilità motoria o cognitiva, spostandosi: verso la casa dell’assistito per accoglierlo prima dell’ingresso in ospedale, o nelle sedi dove abitualmente le persone fragili trascorrono il loro quotidiano». (Simona Lancioni)



Vedi anche:

Portale web PASS.

Livorno, Pontedera e Versilia: attivati i percorsi assistenziali personalizzati per persone con disabilità, «Informare un’h», 13 ottobre 2020.

Presentato il portale PASS per garantire alle persone con disabilità equità d’accesso ai servizi sanitari, «Informare un’h», 26 novembre 2018.

Parte in Toscana il programma PASS, per semplificare l’accesso ai servizi sanitari da parte delle persone disabili, «Informare un’h», 26 giugno 2017.
News
E se provassimo a creare anche in Italia un movimento antiabilista?
13-07-2024 14:14 - News
Amministrazione di sostegno, gli esiti della sesta udienza del processo al professor Monello
13-07-2024 14:12 - News
Una cultura del lavoro ancora ostile alle persone con disabilità
13-07-2024 14:10 - News
Toscana: interpreti della lingua dei segni nei presìdi sanitari di Empoli, Firenze, Prato e Pistoia
12-07-2024 15:03 - News
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
generic image refresh

cookie