27 Maggio 2019
[]

News
percorso: Home > News > Archivio

DOPO DI NOI: Il Coordinamento Dipoi interviene sulla Legge oggi ancora in Commissione

27-06-2015 09:31 - Archivio
Comunicato stampa 26.06.2015

Frilli: «la legge sul Dipoi procede lentamente ma procede. Va approvata entro l´estate. Governo garantisca copertura finanziaria. All´assessore Saccardi chiederemo presto un incontro»

«L´iter della Legge sul Dopo di noi in commissione Affari sociali della Camera - spiega Patrizia Frilli presidente del Dipoi, coordinamento toscano del durante e dopo di noi - procede più lentamente di quanto ci aspettassimo ma comunque procede. Su iniziativa dell´On Ileana Argentin è stato anche recepito il raddoppio della detrazione per le assicurazioni sulla vita in favore di persone con grave disabilità, e questo è senza dubbio un elemento migliorativo del testo. È chiaro che per le persone con disabilità e per i loro familiari che come Coordinamento Dipoi rappresentiamo, sarebbe importante la Legge fosse definitivamente approvata entro l´estate. Anche perché successivamente dovranno essere adottati diversi decreti attuativi che ne posticiperanno l´operatività effettiva al 2016». È una delle considerazioni che Frilli, presidente del Dipoi, fa a qualche giorno dal convegno organizzato a Firenze dal Cesvot dedicato a "Nuove norme, strumenti e servizi. Il welfare al confronto con le attese delle persone disabili e delle loro famiglie".
«Il convegno - aggiunge Frilli - è stato un´utile occasione di confronto per capire da Argentin a che punto è la Legge sul Dopo di noi, e per approfondire i temi del Trust e degli statuti delle Fondazioni di partecipazione. D´altra parte non posso non notare che certi temi sono oggetto di convegni oramai da almeno dieci anni, e che dunque è arrivato il momento che le Istituzioni si assumano le loro responsabilità. Appena due giorni fa il Censis ci ha illustrato che dal 2007 a oggi le risorse statali per il sociale sono passate da 1,6 miliardi di euro a 295 milioni del 2014, scaricando tutto il peso di assistenza e integrazione sociale sulle spalle dei familiari. Pertanto chiediamo al Parlamento di licenziare la Legge sul Dopo di Noi, al Governo di metterci i soldi e alla Regione Toscana di dare corso agli impegni presi con la conferenza sulla disabilità d´inizio anno a San Donnino.
A questo proposito - conclude Frilli - il Coordinamento Dipoi della Toscana è impegnato da qui all´autunno su due fronti: riprendere subito il dialogo con l´assessore Stefania Saccardi per un confronto di merito, e consolidare sul territorio regionale la rete di associazioni e fondazioni che rappresentiamo, ascoltandone esigenze e proposte e trasmettendone le istanze alle istituzioni».

News

Un seminario per parlare del Dopo di Noi, di autonomia e disabilità

09-04-2019 15:32 - News

I Ragazzi del Sole: insieme con umanità e fantasia

09-04-2019 15:24 - News

Durante e dopo di noi "Insieme per fare da soli"

07-04-2019 16:04 - News

La costruzione del progetto di vita della persona disabile

05-04-2019 15:06 - News
[]

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio