25 Giugno 2024
visibility
News
percorso: Home > News > News

Gaza, Griffo: “Non sappiamo cosa ne è stato del Centro per la vita indipendente”

08-11-2023 17:23 - News
Parla il presidente dell’Associazione Rete Italiana Disabilità e Sviluppo: “Immaginatevi cosa voglia dire per una persona in sedia a ruote dover lasciare la propria casa in pochi minuti”. A Gaza il 7% della popolazione ha una disabilità

ROMA – “Del Centro per la vita indipendente di Gaza City non sappiamo assolutamente nulla, neanche se è stato colpito. Manca l’acqua, che già in situazioni normali a Gaza per il 97% è inquinata, non c’è la benzina per far funzionare gli apparecchi elettromedicali negli ospedali, non abbiamo notizie concrete sui problemi che hanno cooperanti e beneficiari, anche a livello di alimenti, visto che gli aiuti umanitari non riescono ad accedere. Io sono perfettamente d’accordo con il segretario generale dell’Onu Guterres, sono 15 o 20 anni che non si parla più della soluzione della questione palestinese. È in atto un genocidio”. È preoccupato Giampiero Griffo, presidente del Rids, l’Associazione Rete Italiana Disabilità e Sviluppo Onlus che opera all’interno della Striscia di Gaza anche attraverso un Centro per la vita indipendente nato nel 2018 per supportare le persone con disabilità che, secondo il Palestinian Center Bureau of Statistics, rappresentano il 6,9% della popolazione di Gaza.

“Israele vuole vendicarsi e le vendette non prevedono regole: la distruzione è totale – prosegue Griffo –. Per le persone con disabilità questo significa non solo il blocco totale delle cure ma anche una situazione di maggiore esposizione ai bombardamenti. Immaginatevi cosa possa voler dire per una persona in sedia a ruote dover lasciare la propria casa in pochi minuti per non finire sotto le bombe. Oggi si parla di 6.500 morti e di 17.500 feriti palestinesi, che rischiano di diventare disabili specie in mancanza di accesso alle cure”. Al momento i rappresentanti italiani del Rids non riescono ad avere informazioni da Gaza, neppure rispetto ai cooperanti palestinesi, alcuni dei quali con disabilità, che hanno contribuito alla gestione del Centro per la vita indipendente.
News
L’amministrazione di sostegno, dai numeri alle persone
08-06-2024 14:33 - News
Cassazione: il diritto del beneficiario di amministrazione di sostegno a partecipare alle decisioni che lo riguardano è incomprimibile
08-06-2024 14:32 - News
Amministrazione di sostegno: perché avete portato via la mamma di Giovanna?
08-06-2024 14:31 - News
Un manifesto condiviso per lo sviluppo del welfare culturale
08-06-2024 14:28 - News
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
generic image refresh

cookie