23 Aprile 2019
[]

News
percorso: Home > News > News

Verbale Riunione del 1 giugno 2016

22-06-2016 15:46 - News
Oggetto: Tavolo Federazioni e Coordinamenti associazioni delle persone con disabilità
1. PRESENTI
Barbara Trambusti (Dirig. Settore Politiche per l´integrazione sociosanitaria)
Giuseppina Attardo (Settore Politiche per l´integrazione sociosanitaria)
Davide Ricotta (Settore Politiche per l´integrazione sociosanitaria)
Sara Madrigali (Settore Politiche per l´integrazione sociosanitaria)
Silvia Boragine (Settore Politiche per l´integrazione sociosanitaria)
Mauro Soli (Collaboratore esterno)
Gemma Del Carlo (Presid. Coord. Toscano Salute Mentale)
Galileo Guidi (Coord. Toscano Salute Mentale)
Patrizia Frilli (Presidente Di Poi)
Alessandro Pagliai (Di Poi)
Antonio Quatraro (Presid. FAND)
2. SINTESI DELLA DISCUSSIONE
Barbara Trambusti apre l´incontro precisando che l´obiettivo è fare il punto sull´attività revisione del percorso di presa in carico della persona con disabilità. Presenta Mauro Soli che farà da supporto metodologico al Settore.
Mauro Soli chiede ai presenti di esprimere, sulla base della propria esperienza di Associazioni, quali sono i punti di forza e quali quelli di criticità dell´attuale percorso di presa in carico delle persone con disabilità da parte dei servizi territoriali.
Precisa come questo incontro vada concepito come un lavoro iniziale, che si inserisce all´interno del percorso partecipativo che vede coinvolti la Regione Toscana e le Federazioni e i Coordinamenti delle associazioni delle persone con disabilità promosso dall´Assessore Saccardi, nonché tutti i territori, al fine di avere un quadro di partenza in occasione della pre-conferenza del 16 giugno e in modo da giungere alla Conferenza sulla disabilità che si svolgerà a settembre con proposte concrete e un primo documento condiviso.
Suggerisce ai rappresentanti di partire se possibile dai punti di forza che sono elementi condivisi tra le Associazioni, per passare poi ai punti di criticità.
Sono tutti concordi nel considerare le norme vigenti come un punto di forza delle politiche in materia di disabilità, anche se purtroppo però non sempre si riscontra nella realtà una concreta applicazione di queste.
Viene sottolineato come le leggi sulla disabilità siano in potenza un punto di forza per il percorso partecipativo delle persone con disabilità, ma poi il punto di debolezza consiste nella non applicazione di queste, il che rende impossibile costruire un vero progetto che duri per tutto il periodo di vita della persona.
E´ necessario parlare di progetti personalizzati poiché ogni persona ha problematiche complesse e diverse.
La famiglia è una risorsa importante e tutti i rappresentanti delle Associazioni sono concordi nell´importanza del suo coinvolgimento (fin dalla nascita del bambino con disabilità) in qualità di attore diretto nel Percorso di presa in carico della persona.
eccezione di alcuni casi (vedi autismo) per i quali la Regione ha previsto degli interventi ad hoc (ABA).
Fondamentale anche il tema della continuità. A tal proposito si sottolinea come spesso le famiglie si rivolgono al privato o al privato sociale, specie nel passaggio all´età adulta dei propri figli, a causa dell´assenza di una continuità nella presa in carico, fatta eccezione per i gravi casi. È necessario che già dalla fase prenatale venga presa in carico tutta la famiglia.
Per una fattiva continuità della presa in carico una buona pratica è rappresentata dalla sinergia tra la scuola e il mondo agricolo (come pure altre esperienze di agricoltura sociale di recente realizzazione). La presa in carico deve orientarsi non solo ai servizi ma all´intero portfolio delle possibilità che possono essere messe in campo sia per la effettiva realizzazione dell´autonomia che per la realizzazione di veri e propri progetti di vita personalizzati.
Inutile inoltre ribadire che le risorse economiche e quelle professionali sono insufficienti.
Uno tra tutti è il caso degli assistenti sociali assunti direttamente e per brevi periodi dalle cooperative o dalle agenzie interinali. La durata breve del loro incarico per l´alto turn-over, non rende possibile la creazione di un percorso di presa in carico continuativa della persona con disabilità.
Sono spesso le famiglie che devono "sintetizzare" al nuovo arrivato il percorso che è stato intrapreso fino ad allora nei confronti del figlio disabile.
Tutto questo iter è molto faticoso per le famiglie anche da un punto di vista emotivo.
Viene infine rilevata la criticità relativa all´assenza di una cartella personale informatizzata e di una banca dati unica che permetta di monitorare, programmare e valutare.
Si precisa che tutti i temi sollevati sono all´attenzione degli uffici regionali e che l´avvio delle attività di revisione del percorso è stato effettuato attraverso la predisposizione e somministrazione a tutte le 34 zone distretto di un questionario finalizzato a conoscere l´attuale organizzazione relativamente a tutte le fasi del percorso, dall´accesso alla valutazione, progettazione e rivalutazione, ricomprendendo anche i temi della continuità assistenziale e della cartella clinica informatizzata.
A conclusione della discussione si affronta il tema della pre-conferenza del 16 giugno e della conferenza di settembre; Davide Ricotta pone un quesito ai presenti sull´opportunità/possibilità di avere entro il 16 giugno una fotografia da parte delle Associazioni relativamente ai territori che a parer loro hanno, in relazione al tema oggetto dell´incontro, delle buone pratiche in essere.
I presenti esprimono la difficoltà a fornire questi dati in tempi cosi´ ristretti.
Firenze,15 giugno 2016

News

Un seminario per parlare del Dopo di Noi, di autonomia e disabilità

09-04-2019 15:32 - News

I Ragazzi del Sole: insieme con umanità e fantasia

09-04-2019 15:24 - News

Durante e dopo di noi "Insieme per fare da soli"

07-04-2019 16:04 - News

La costruzione del progetto di vita della persona disabile

05-04-2019 15:06 - News
[]

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio