Disabili: Dipoi,la Regione crei fondo sostegno per residenze

20-01-2015 15:22 -

(ANSA) - FIRENZE, 19 GEN - "Non puo´ esserci un buco assistenziale di decine d´anni tra l´eta´ scolare e la vecchiaia. Ecco perche´ chiediamo alla Regione di istituire un fondo specifico per il sostegno a servizi e strutture destinate alle persone con disabilita´" e in quest´ottica occorre "puntare sulle fondazioni partecipate dalle famiglie per tenere insieme risorse pubbliche e private, progettare e gestire strutture e servizi". Lo afferma Patrizia Frilli presidente del coordinamento regionale Dipoi, che riunisce associazioni e fondazioni legate al mondo dei servizi e delle strutture per persone disabili, in vista della conferenza regionale sulla disabilita´ in programma il 23 e 24 gennaio a Firenze. "Tutto sommato in Toscana siamo abituati a un buon livello dei servizi - sottolinea - ma sono ancora troppe le cose che non funzionano e la mancata esigibilita´ di molti diritti sociali sta stremando le persone con disabilita´ e le loro famiglie. Per questo siamo disposti a metterci del nostro, ma la Regione deve capire che in cambio vogliamo avere impegni precisi e la possibilita´ di concorrere davvero alle decisioni". Per Frilli "la priorita´ e´ garantire supporto alla dimensione adulta delle persone con disabilita´, per dargli la possibilita´ di esprimere le proprie soggettivita´, potenzialita´ e capacita´ di autonomie relazionali, sociali e abitative. Cosa che vale in modo particolare per le disabilita´ psichiche e intellettive". (ANSA).